Federico Vanga, tra Chiesa e Impero

Percorso di ricerca

Federico Vanga fu una delle personalità più autorevoli del Medioevo trentino. Durante il suo episcopato (1207-1218), il principato vescovile fu caratterizzato da un periodo di particolare splendore: Federico consolidò il potere vescovile; incrementò l'economia; si interessò di urbanistica; intervenne nel settore edilizio, commissionò importanti opere d'arte suntuaria. Il percorso mira a far conoscere agli studenti questo importante personaggio attraverso l'analisi di fonti scritte (la nota biografica inserita nel Dittico Udalriciano) e di testimonianze materiali. L'epigrafe funeraria di Adamo d'Arogno, che attesta la posa della prima pietra della cattedrale voluta dal Vanga; il raro altarolo portatile, il Lezionario e il Messale che lo mostrano in un ritratto “tipologico” per evidenziarne ruolo e autorità, permetteranno ai partecipanti di riconoscere nel Vanga uno dei più raffinati committenti nel quadro europeo del primo decennio del XIII secolo.