Il mio ABC del museo

A come arazzo, B come bassorilievo, C come cornice, D come....

Il museo non è solo un luogo di conservazione di opere d'arte, è un ambiente di apprendimento privilegiato, ricco di nuovi stimoli e di parole. Attraverso l'esperienza diretta di termini legati al contesto artistico e museale, il percorso avvicinerà i bambini in modo ludico al museo e alla sua comprensione; al contempo proporrà un'attività focalizzata a potenziare gli aspetti lessicali.

 

Come: la classe verrà divisa in due gruppi, a ciascuno dei quali saranno consegnate alcune lettere dell'alfabeto associate a parole connesse, in modo più o meno immediato, al museo. I bambini dovranno selezionare quelle a loro giudizio più pertinenti al contesto, motivando la scelta effettuata. Nelle sale del museo, con l'aiuto dell'educatrice, verificheranno le loro ipotesi. Scopriranno che certe parole scartate hanno invece attinenza con il museo e ne individueranno di nuove. Creeranno così un proprio alfabeto del museo e dell'arte, fatto di immagini e parole. Il gioco permetterà agli alunni di inserire i termini appresi nel flusso della vita e dell'esperienza personale.

 

Per chi: II e III anno della scuola primaria

 

Quando: durante l'intero anno scolastico

 

Aree di apprendimento: italiano, arte e immagine

 

Prerequisiti:

- conoscere le lettere dell'alfabeto

- saper leggere e scrivere semplici parole

- conoscere i principali indicatori spazio-temporali

- saper interpretare intuitivamente una determinata parola

- saper cooperare all'interno del gruppo

 

Obiettivi:

- stimolare un approccio curioso all'istituzione museale e all'opera d'arte

- stimolare il piacere di giocare con le parole

- potenziare le capacità di ascoltare, comprendere, comunicare e collaborare

- implementare il repertorio lessicale con termini specifici dei linguaggi disciplinari coinvolti

 

Durata: 2,00 circa

 

Avvertenze: per una riuscita ottimale del percorso è necessaria la partecipazione attiva dei docenti presenti