Ma chi è Santa Lucia? 5 sensi in gioco per conoscere la sua storia

Nel periodo che precede il 13 dicembre, giorno in cui si celebra la festa di Santa Lucia, alcune opere che rappresentano la santa diventeranno gli strumenti per conoscerne in modo divertente e insolito la storia e le principali caratteristiche iconografiche.

L'attesa di tanti bambini, abituati ad associare la santa ai doni che porta loro accompagnata dal fedele asinello, sarà allietata da un incontro strutturato in forma ludico-teatrale.

 

Come: i bambini saranno guidati da un simpatico cantastorie a scoprire chi è Santa Lucia. L'approccio sarà essenzialmente sensoriale. Con gli occhi coperti da una benda, alcuni di loro verranno invitati a toccare una scultura lignea raffigurante la santa per scoprirne gli attributi; la vista consentirà di ritrovare, in un dipinto, i medesimi elementi iconografici individuati in precedenza; entrerà quindi in gioco l'udito, esercitato nell'ascolto del cantastorie che illustrerà brevemente la vita della santa. Al senso dell'olfatto sarà affidato il compito di riconoscere, tra profumi di vario tipo nascosti nei sacchetti, quello del fieno, tradizionalmente associato all'asinello. Il senso del gusto sarà infine soddisfatto da un piccolo dolcetto offerto a ciascun partecipante quale augurio di una buona Santa Lucia.