Dentro una storia più grande

Attraverso la scoperta della Cattedrale di San Vigilio, nelle sue fasi costruttive e nei suoi elementi decorativi, i ragazzi conosceranno meglio la chiesa-madre della Diocesi, sede del vescovo, edificio simbolo dell'unità dei fedeli trentini. In parallelo, si sviluppa il tema della Chiesa-comunità fondata su Cristo "pietra viva", associando ai vari momenti della visita, dalla cripta degli scavi, all'interno e all'esterno, altrettanti spunti di riflessione sulla vita dei ragazzi in questa fase di crescita e sulla loro adesione alla fede, personale ma anche legata ad una comunità di credenti che li sostiene, e inserita all'interno di una storia collettiva, che affonda le sue radici nell'opera di evangelizzazione compiuta da San Vigilio e dai suoi collaboratori.

 

Come si sviluppa l'incontro?
Il percorso prevede un approccio impostato sul gioco, per conoscere l'edificio nei suoi luoghi chiave per la celebrazione e la devozione (la cattedra, l'altare maggiore, l'ambone, l'altare dei martiri ). La conclusione è prevista nell'aula didattica del museo, con un momento di preghiera.

 

Fascia d’età suggerita: 12-14 anni

 

Obiettivi didattici:

- conoscere la cattedrale di Trento, la sua storia, le sue principali fasi costruttive

- conoscere le figure dei testimoni della fede trentina: il vescovo Vigilio e i suoi collaboratori, Sisinio, Martirio e Alessandro

- creare un legame tra la 'grande' storia dell'edificio e del camino della fede nel Trentino e la "piccola" storia dei singoli

- riconoscere l'importanza dell'edificio per la storia e il presente della Chiesa trentina, come sede del vescovo-pastore

- affrontare il tema della Chiesa come comunità di persone credenti, in parallelo con quello della chiesa-edificio

- creare un collegamento con la chiesa o la parrocchia di origine del gruppo

- insegnare a catechisti e ragazzi ad utilizzare l'arte e l'architettura come supporto alla riflessione personale e collettiva e alla preghiera