Il senso dei sensi

Quante volte abbiamo sentito dire che la Messa è noiosa? Che la celebrazione eucaristica è fredda e lontana dalla nostra sensibilità? Questo accade perche si è persa la capacità di comprendere il significato di alcuni segni e simboli della liturgia: si ripetono alcuni gesti meccanicamente, per abitudine, senza interrogarsi sul loro significato profondo. Comprendere il significato di questi segni e simboli permette di riscoprire la ricchezza della celebrazione e di dare un senso alla partecipazione, rendendola autentico e coinvolgente incontro con Gesù, passando dall'essere in-sensibili all'essere sensibili. Come per ogni incontro della vita, così anche nell'incontro con Gesù i cinque sensi sono fortemente coinvolti: attraverso la vista, l'olfatto, il tatto, l'udito e il gusto è possibile riscoprire il significato dei molti gesti e simboli presenti nella liturgia, per ridare senso alla partecipazione alla Messa e comprendere che si è chiamati a credere non solo con la mente, ma con tutto il corpo: la fede è un'esperienza da vivere con completezza, una fede nella quale i sensi hanno un ruolo fondamentale!

 

Come si sviluppa l'incontro?
L'incontro inizia con un sopralluogo in Cattedrale, finalizzato a completare una tabella dei sensi, nella quale accostare ad ogni senso un oggetto, un arredo o un gesto presente nella chiesa o nella celebrazione eucaristica. L'attività prosegue all'interno del museo, dove ogni senso (vista, olfatto, tatto, udito, gusto) viene sviluppato in una tappa, con modalità didattiche differenti: affrontando le cinque tappe nelle sale del museo, i ragazzi potranno approfondire il significato di alcuni simboli e comprenderne la portata liturgia, grazie all'osservazione di alcune opere presenti in museo o appositamente esposte per l'occasione. ll percorso si concluderà con una caccia al tesoro nella Sala del Tesoro della museo: tutte le informazioni raccolte nel corso dell'incontro verranno così sintetizzate su di un supporto che rimarrà come ricordo dell'attività e come eventuale base per ripercorre le l'attività nella chiesa della parrocchia di provenienza.

 

Fascia d’età suggerita: 10-12 anni

 

Obiettivi didattici

- conoscere e comprendere il significato di alcuni segni e simboli della liturgia

- conoscere e comprendere il significato di alcuni arredi, immagini e suppellettili liturgiche presenti in Cattedrale o conservati presso il Museo Diocesano Tridentino

- analizzare e ricavare informazioni da differenti tipologie di fonti;

- stimolare l'apprendimento dei contenuti di fede da parte dei ragazzi attraverso una ricerca personale attuata sul campo;

- incentivare una partecipazione più attiva e coinvolgente alla liturgia eucaristica

- creare un collegamento con la chiesa o la parrocchia di origine del gruppo.